news

19 Novembre 2018

CONFIMI INDUSTRIA TRA I FIRMATARI DEL NUOVO ACCORDO PER IL CREDITO 2019

Si rafforza la collaborazione tra banche e imprese. Il nuovo Accordo entrerà in vigore dal 1° gennaio 2019

(COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO) "Sottoscritto il nuovo Accordo per il Credito 2019. CONFIMI INDUSTRIA tra le associazioni firmatarie con ABI, Alleanza delle Cooperative Italiane (AGCI, Confcooperative, Legacoop) CIA-Agricoltori Italiani, CLAAI, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confedilizia, Confetra, Confindustria e Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confersercenti). L'Accordo prevede misure di sospensione e allungamento dei finanziamenti alle PMI, alla luce del nuovo contesto di mercato e regolamentare. Le misure di moratoria, a partire dal 2009, hanno consentito alle PMI di ottenere liquidità aggiuntiva per circa 25 miliardi di euro. Con il nuovo Accordo si rafforza la collaborazione tra banche e imprese, per svolgere un'azione comune per l'analisi e la definizione di posizioni condivise su iniziative normative e regolamentari di matrice europea e internazionale che impattano sull'accesso al credito per le imprese. Il nuovo Accordo, che è applicabile ai finanziamenti in essere alla data di firma dello stesso, entrerà in vigore dal 1° gennaio 2019. Ammesse a chiedere operazioni di sospensione/allungamento dei finanziamenti le micro, piccole e medie imprese (PMI), operanti in Italia, appartenenti a tutti i settori che abbiano i seguenti requisiti: meno di 250 dipendenti e con fatturato inferiore a 50 milioni di euro. Nel frattempo, le banche continueranno a operare secondo le regole dell'Accordo per il Credito 2015 al fine di garantire le misure di sostegno alle imprese senza soluzione di continuità. Viene costituto uno specifico tavolo di condivisione interassociativo sulla regolamentazione internazionale (CIRI). In ambito nazionale, c'è inoltre la volontà di definire un documento comune sulle misure necessarie per sostenere lo sviluppo del finanziamento alle imprese, sul quale aprire eventualmente un confronto con i soggetti interessati. Tra i temi principali, l'accordo individua in particolare la riforma del Fondo di garanzia per le PMI, lo sviluppo e la valorizzazione della rete delle garanzie private, l'ottimizzazione dell'impiego dei fondi strutturali. Testo dell’Accordo e altre informazioni rilevanti su www.abi.it".

ULTIME news

20 Giugno 2022

ASI & ZES (Area di Sviluppo Industriale e Zona Economica Speciale)

Le Imprese della Zona Industriale di Bari incontrano il Commissario della ZES Adriatica Manlio Guadagnuolo

Si terrà lunedì 27 giugno alle ore 15, presso la sede di Confimi Industria a Bari, l’incontro tra le Aziende ubicate nelle zone industriali di Bari e il Commissario della ZES Adriatica Manlio Guadagnuolo. Oggetto dell’incontro il punto sia sul tema della riperimetrazione della Zes, sia degli incentivi previsti a favore degli operatori ivi ubicati. Introdurranno la riunione Massimo Tavolaro Presidente di Confimi Industria Logistica Bari, Giuseppe Carmosino Consigliere di Confimi Industria Meccanica Bari e Paolo Bevilacqua di ImpresaPiuImpresa. Modererà Riccardo Figliolia Segretario Generale di Confimi Industria Bari e Centro Studi Intrapresa.

16 Giugno 2022

EYEOVER4SECURITY: LA SICUREZZA PARTECIPATA

Camera di Commercio di Bari - 28 giugno ore 16

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PROMOSSO DA CONFIMI INDUSTRIA BARI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

Si terrà il prossimo 28 giugno, nell’incantevole cornice del salone San Nicola della Camera di Commercio di Bari l’incontro promosso da Confimi Industria Digitale, Centro Studi Intrapresa e il Distretto Dialogoi per discutere di tutti i vantaggi che la nuova frontiera del Digitale può apportare allo sviluppo delle nostre imprese.
In particolare verrà presentato il progetto Eyeover4Security, sostenuto da Confimi Industria Bari, varato dal Ministero degli Interni, implementato con le le Forze dell’Ordine da tutte le Prefetture d’Italia e curato per la parte tecnica dall’azienda barese Resol Team, per assicurare una sempre maggiore sicurezza personale e patrimoniale nelle zone industriali e commerciali, attraverso la partecipazione attiva dei privati, grazie ai più moderni apparati tecnologici e digitali.
L’incontro aperto dai saluti del Presidente della Camera di Commercio di Bari Alessandro Ambrosi e introdotto da Alfonso Cialdella Presidente del Centro Studi Intrapresa e da Riccardo Figliolia neo Presidente di Dialogoi, vedrà la partecipazione al dibattito di Imprenditori, Esperti, Consulenti e Rappresentanti Istituzionali, tra i quali Gianna Elisa Berlingerio Direttora dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.
Le conclusioni saranno affidate a Domenico Galia Presidente Nazionale di Confimi Industria Digitale.